2 aprile 2015

Mo' te passa


(questo non è il mio, è già meglio)

Non so voi ma io uso ancora il passatutto manuale, passìno da noi.
Ora, caro ingegnere che l'hai progettato, potevi almeno farlo provare a un cristiano prima di immetterlo nella catena produttiva.
Era facile. non è che ti dovevi inventare nulla! È sempre esistito, posso chiudere gli occhi e rivedere mia mamma sul tavolo della cucina a passar giù tonnellate di pomodori per la riserva invernale di pomarola.
Ora, sia i pomodori per il sugo che le patate per il purè, quando le passi non è che vanno giù come fossero di piombo, va che ci devi premere sopra con la forchetta di tanto in tanto. E fin qui...
Ora, caro ingegnere che l'hai progettato, ma come si fa a mirare precisamente il manico della manopola con cui si gira a perpendicolo sulla parte aperta del semidisco schiacciatore?
Sì lo so, mi sono spiegato una ciofeca e manco i termini tecnici conosco, ma chiunque usi un passìno può capirmi.

17 commenti:

  1. Sei stato chiaro. Anche io mi trovo spesso a litigare con gli utensili della cucina. Solo l'apriscatole non mi ha mai tradito. Il giorno che si romperà sarà difficile trovarne uno di pari livello.

    RispondiElimina
  2. Mio nonno se lo sarebbe (ri)costruito, ma anche tuo padre: come per l'attrezzo per svuotare il pozzetto... o era il carrello per il limone? O entrambi, forse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai citando robe della tua vita o della mia? No, perché è preoccupante... mica le ho scritte (credo).
      E non venirmi fuori con la battuta di Darth Vader ché non la bevo.

      Elimina
    2. Grazie per averne tenuto di conto anche per me.

      Elimina
  3. No, pero' il pure' di patate si fa con lo schiacciapatate. E' uno degli attrezzi piu' meravigliosi del mondo -in Inghilterra ho visto fare il pure' col frullatore ad immersione, ed ho capito da dove viene la colla per la carta da parati :-) -
    Se lo fai col passaverdure pero' sei un autolesionista. Ma perche'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. viene meglio.
      (non è vero ma ci credo)

      Elimina
    2. E' scientificamente provato ("...studio di un'universita' americana etc etc" ;-) ) che lo schiacciapatate incorpora maggiore quantita' d'aria nel suddetto pure'. Il quale risulta piu' morbido e soffice. Poi, chiaro dipende anche dal fatto che il latte deve essere tiepido/caldo e non freddo, e che il burro sarebbe meglio a temperatura ambiente (noce moscata o meno dipende dai gusti). Certo, c'e' un maggior gonfiore di pancia, dopo, per la suddetta aria. Quindi, se soffri di colite, meglio col passaverdura, hai ragione tu.

      Elimina
  4. Io sono nel futuro. Compro roba già passata.

    RispondiElimina
  5. ..pensavo si cogliesse l'ossimoro.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma infatti era una faccia sorridente da ipad... mah.
      ;)

      Elimina
    2. Scusa, dal pleistocene del mio pc leggevo solo i punti interrogativi.. ;)

      Elimina
  6. Io lo uso ma giuro che non ho capito, devo preoccuparmi?
    Anche perchè non ho nessuna difficoltà ad usarlo. Boh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evidentemente il tuo ingegnere era di quelli bravi.

      Elimina
  7. Dopo un periodo "elettrico" ho riesumato anch'io il passaverdure. Ma più senza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realta' c'e' una differenza notevole tra passaverdure a mano e frullatore elettrico (soprattutto per i bebe'): in quello a mano le fibre troppo grosse (non parlo di pure' ma di verdure varie, tipo sedano, per esempio) rimangono attorcigliate al passino e non finiscono in quello che si mangia (si sente che odio togliere I fili del sedano dal passaverdure? :-) ), mentre con il frullatore elettrico si sminuzza tutto e via andare. Non so a chi fa bene cosa, ma di sicuro c'e' differenza in termini di risultato finale del cibo ingerito (quantita' di fibre)

      Elimina

Ma dici a me? Ma dici a me? Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Non ci sono che io qui...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...